La nostra produzione di olio extravergine di oliva

1. La raccolta delle olive

La raccolta delle olive avviene rigorosamente a mano, attraverso la cosiddetta “brucatura”, che resta sempre la modalità migliore, anche se la più onerosa. Le olive vengono raccolte nella fase iniziale della maturazione e conferite con immediatezza al frantoio semi-ipogeo, per ottenere un olio extravergine di oliva  “viride” da spremitura a freddo.

2. Molitura delle olive

Le olive fresche raccolte e conferite, vengono schiacciate e trasformate in pasta con pesanti ruote di pietra (molazze), così come anticamente, a differenza della moderna tecnologia, in modo da mantenere inalterata la visacosità naturale dell’ olio extravergine di oliva.

3. GRAMOLATURA

La gramolatura ha il compito di amalgamare la pasta oleosa, conferendole la ideale temperatura per la successiva fase della spremitura, sino all’affioramento naturale dell’olio. A questo punto la pasta gramolata viene distribuita a strati su diaframmi circolari, chiamati “fiscoli”, che sovrapposti l’uno all’altro costituiscono la torre già pronta per la ulteriore fase della pressatura.

4. Pressatura

Nella fase della pressatura torchi idraulici provvedono a spremere lentamente la massa oleosa. Il liquido estratto, composto da olio vergine di oliva e acqua di vegetazione, necessita a sua volta di separazione: fase molto importante e delicata.


5. Separazione

La separazione è una fase molto delicata ed importante: viene praticata con taglio a mano o per affioramento naturale, al fine di mantenere la viscosità dell’alimento. Nasce in tal modo il “mosto” dell’olio extravergine di Oliva – Fior di Frutto”. Un olio grezzo ed integrale non filtrato dal gusto amaro e piccante, ricco di polifenoli, antiossidanti naturali.

6. Stivaggio

L’olio extravergine di oliva Mosto ricavato, necessita di un primo stivaggio, per la decantazione e maturazione naturale. Lo stivaggio avviene in cisterne ricavate in roccia, sottoterra, per consentire una lenta lievitazione-maturazione, a temperatura naturale costante, tenendo l’alimento lontano da fonti di aria, luce, calore. La decantazione avviene naturalmente e può essere prolungata a seconda delle necessità delle caratteristiche del prodotto.

EnglishUSADutchJapanCanadaNorway